Montefiascone

LA VIA FRANCIGENA :

a MONTEFIASCONE a VITERBO

domenica 3 aprile 2011

Partenza: Montefiascone, Rocca dei Papi
Arrivo: Viterbo, Piazza del Plebiscito

Note: Gita adatta anche per chi desidera fare solo turismo.

Lunghezza Totale: 17,7 Km Tempo di percorrenza: 5 ore
Dislivello in salita: 65 mt Dislivello in discesa: 379 mt
Quota massima: 641 mt Difficoltà: E / T

Strade pavimentate: 21% , sterrate e carrarecce: 77% , mulattiere e sentieri: 2%

Il nostro punto di partenza è MONTEFIASCONE, comune in provincia di Viterbo con oltre 13.400 abitanti, dista dal Capoluogo circa 15 km ed è terra di produzione del vino DOC Est! Est!! Est!!!
Nei primi anni del medioevo le case cominciarono a raggrupparsi sulle pendici del colle, primo atto di una graduale espansione che giunse nel XIV secolo all’acquisizione del titolo di città e della dignità di sede vescovile. Prima di iniziare la ns. escursione non ci perderemo di ammirare la ROCCA DEI PAPI e LA CATTEDRALE DI SANTA MARIA.
La ns. escursione inizia dalla TORRE DEL PELLEGRINO.
Il primo tratto della tappa è spettacolare,sull’antico BASOLATO della VIA CASSIA, ancora in ottime condizioni. Attraversiamo quindi un tratto collinare, con bei panorami su MONTEFIASCONE E VITERBO.

Scesi nella piana possiamo rilassarci alle TERME DEL BAGNACCIO, zona caratterizzata dalla presenza di acque termali raccolte da tre vasche dove è possibile bagnarsi anche in inverno . Originariamente queste acque, in età romana, ospitavano ville e terme, ed in epoca medievale divennero luogo privilegiato di molti Pontefici.
Citate da illustre personalità fra cui Dante nella Divina Commedia e raffigurate in splendidi disegni di Michelangelo offrono con il loro potere terapeutico, ottimi benefici per la cura del corpo e da sempre furono frequentate dai pellegrini che transitavano lungo la Via Francigena.
Infine arriviamo a VITERBO, il capoluogo dell’omonima provincia nel Lazio settentrionale e comune che conta 63.005 abitanti. È situata sulle prime pendici dei Monti Cimini e distesa a ovest verso la pianura maremmana. La città ha un vasto centro storico di origine medioevale cinto da mura, circondato da quartieri moderni, tranne che a sud-ovest, dove si estendono zone archeologiche e termali (necropoli di Castel d’Asso, sorgente del Bullicame). Viterbo è nota come la “Città dei Papi”: nel XIII secolo fu infatti sede pontificia e per circa 28 anni il Palazzo dei Papi di Viterbo ospitò e vi furono eletti vari Papi.
Da non perdere la visita del centro storico con il PALAZZO DEI PAPI, IL DUOMO DI SAN LORENZO, LA CHIESA DI SANTA MARIA NUOVA ed il QUARTIERE MEDIEVALE DI SAN PELLEGRINO.

Lascia un commento

Chiudi il menu